Non voglio un "amore da favola", ma una favola che sappia d'amore. Quello che respiri sulla pelle, che ti sfiora il cuore ogni volta che ti accarezza, quello dove basta uno sguardo per accendere un desiderio.

In realtà non so se desidero veramente l'amore.

Murri•15•Calabria.

"   Aspettammo due minuti, durante i quali ci guardammo e basta. Era bello stare lì, intorno solo buio e silenzio e nessun pericolo di dire qualcosa che potesse rovinare tutto, con i suoi occhi che mi guardavano come se davvero ci fosse qualcosa di bello da vedere in me.   "
Città di carta, John Green (via imparodalvento)
"   Teneteveli stretti i vostri pezzi di ricordi. Vi capiterà di averne bisogno in una notte senza luna, quando tutto vi sembrerà inutile.. e avrete la sensazione di essere davvero su questo pianeta, ma per fortuna in una posizione privilegiata per guardare le stelle.   "
Tre metri sopra il cielo (3msc), Radio Caos (via theonlyday)

sonoilmioassassino:

Di una cosa sono sicuro. Non potrà amarla come l’amavo io, non potrà adorarla in quel modo, non saprà accorgersi di tutti i suoi dolci movimenti, di quei piccoli segni del suo viso. Era come se solo a lui fosse concesso vedere, conoscere il vero sapore dei suoi baci, il reale colore dei suoi occhi, quel dolce svegliarsi, aprirli, quello sbattere di ciglia, le sue espressioni. Nessun uomo mai potrà vedere ciò che ho visto io. Lui meno di tutti. Lui reale, crudo, materiale. Lo disegnò così, incapace di amarla, desideroso solo del suo corpo, incapace di vederla veramente, di capirla, di rispettarla. Lui non si sarebbe divertito a quei dolci capricci. Lui non avrebbe amato anche la sua piccola mano, le sue unghie mangiate, i suoi piedi leggermente cicciotti, quel piccolo neo nascosto, non poi così tanto. Forse lo avrebbe visto si, che terribile sofferenza, ma non sarebbe mai stato capace di amarlo. Non così tanto come aveva fatto lui, allora scoprendolo per primo, oggi semplicemente ricordandolo. La tristezza si impadronì dei suoi occhi.
dal film “Tre metri sopra il cielo - 3msc” ( via sonoilmioassassino)
"   E tutto quello che devi fare è metterti le cuffie, sdraiarti per terra e ascoltare il CD della tua vita. Traccia dopo traccia, nessuna è andata persa, tutte sono state vissute e tutte in un modo o nell’altro servono ad andare avanti. Non pentirti, non giudicarti, sei quello che sei e non c’è niente di meglio al mondo! Pause, rewind, play e ancora e ancora e ancora, non spegnere mai il tuo campionatore, continua a registrare, a mettere insieme i suoni per riempire il caos che hai dentro e se scenderà una lacrime quando le ascolti, bèh non aver paura è come la lacrima di un fan che ascolta la sua canzone preferita!   "
FM 107.3 RADIO CAOS – IL TUO BPM, TUTTO IL RESTO È RUMORE BIANCO (via deghemteri)

1997elenatatarinova:

Bisogna stare molto attenti a quello che ci circonda perche’ a volte, improvvisamente, qualcosa zucchera la nostra giornata.
-tre metri sopra il cielo(2004)